• AAA_UNI_rev1.jpg
  • AAwelfare to work.jpg
  • AMISURA2Bhome.jpg
  • bcerimoniaoss.jpg
  • home aainformatica gratis.jpg
  • home accreditamento 2.jpg
  • home bcc1.jpg
  • home GARANZIA.jpg
  • home news.jpg

PSR Puglia 2014-2020

L’Associazione Monte Celano è abilitata all’erogazione delle attività formative inserite nel catalogo regionale dell’offerta formativa del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013.  Asse I - Misura 111 - Azione 1 “Formazione” con Determinazione N. 39 Dell’autorita’ di Gestione del PSR 2007/2013 del 2 aprile 2012

L’Associazione Monte Celano è abilitata all’erogazione delle attività formative inserite nel catalogo regionale dell’offerta formativa del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Assi 3 e 4 - Misura 331 - Azione 1 “Formazione” conDETERMINAZIONE N. 157 Dell’Autorita’ di Gestione del PSR 2007-2013 del 3 maggio 2013

 

Misura 111 - Azione 1 “Formazione

BENEFICIARI
FORMAZIONE:
Imprenditori, singoli o associati, dipendenti delle aziende del settore agricolo, agroalimentare e forestale, detentori di aree forestali, con priorità ai giovani, agli IAP e alle donne.

AMMISSIBILITA'
Spese per la partecipazione a corsi di formmazione e aggiornamento in aula, in campo e a distanza.
Compresi percorsi di formazione individuale, seminari stages, workshop, e-learning, sulle tematiche incluse nel catalogo regionale.

INTERVENTI E LIMITAZIONI
INTERVENTI:
Potenziamento e razionalizzazione di iniziative di diffusione e innovazioni tecnologiche dei soggetti apparteneti al sistema della conoscenza in agricoltura.
LIMITAZIONI:
Il sostegno è escluso per attività di formazione che rientrano in programmi o cicli normali dell'insegnamento agrosilvicolo medio o superiore.

PREMIO / INDENNITA'
INTENSITA' del contributo Pubblico: 100%

LOCALIZZAZIONE
Intero Territorio Regionale

 

Misura 331 - Formazione e Informazione

OBIETTIVI
L'obiettivo specifico della misura è quello di migliorare il livello di conoscenze e le competenze professionali e le capacità imprenditoriali degli operatori locali delle aree rurali, al fine di aumentare l'efficacia delle iniziative di sviluppo e rivitalizzazione delle stesse promosse nell'asse III.
Particolare attenzione dovrà essere riservata al rafforzamento delle competenze necessarie alla diversificazione dell'economia locale al fine di rispondere alla domanda di turismo, di attività ricreative, di servizi ambientali, dell'offerta di servizi essenziali alla popolazione rurale e di pratiche rurali tradizionali e di prodotti di qualità.
Inoltre obiettivo della misura è di favorire la formazione soprattutto dei giovani e delle donne (compreso altri soggetti in situazione di esclusione).

CAMPO D'AZIONE
La misura si articola in due azioni:
Azione 1 Formazione
È possibile finanziare l'organizzazione di corsi, stage, seminari, incontri formativi e workshop, esplicitamente funzionali al perseguimento degli obiettivi dell'asse III e sinergici con le tipologie di intervento promosse nell'ambito delle altre misure.
Saranno oggetto di finanziamento esclusivamente iniziative di formazione a supporto delle imprese e dei territori rurali esplicitamente riconducibili e funzionali a tipologie di intervento previste dalle misure 311, 312, 313, 321 e 323.
Il sostegno non comprende i corsi o i tirocini che rientrano in programmi o cicli normali dell'insegnamento medio o superiore.
L'azione prevede diverse tipologie di intervento che saranno attuate in maniera differenziata sul territorio in funzione della domanda ed in relazione alle specificità imprenditoriali del territorio interessato. In particolare si riportano le tipologie formative da attuare:
Azioni rivolte allo sviluppo di nuove competenze professionali collegate al settore turistico, artigianale, ai servizi alla popolazione, tenendo debitamente conto degli obiettivi ambientali al fine di ottenere lo sviluppo sostenibile dei territori rurali e dei siti Natura 2000.
Partecipazione su richiesta del beneficiario a corsi o stage formativi ad elevata qualificazione che siano a supporto delle misure dell'asse 3 del PSR.
Azioni rivolte ad accrescere ed aggiornare le competenze professionali già esistenti nel campo artigianale e turistico con particolare riguardo alla gestione strategica, al marketing ed all'innovazione tecnica e tecnologica.
Le azioni si rivolgono agli imprenditori e membri dell'azienda agricola e agli operatori economici coinvolti nell'ambito delle iniziative dell'asse 3.
La Regione prevede di attivare strumenti che facilitino la partecipazione delle donne, anche attraverso corsi ad hoc.
L'attuazione delle azioni 1.1 e 1.3 sarà attuata da organismi di formazione accreditati, selezionati a seguito di procedure di evidenza pubblica, attivate secondo la normativa vigente.
L'attuazione dell'azione 1.2 è gestita dalla Regione Puglia e dai GAL attraverso iniziative affidate a soggetti terzi con modalità di evidenza pubblica.
Per l'attuazione dell'azione di formazione la Regione e il GAL procederanno attraverso l'utilizzo del voucher formativo a favore del soggetto beneficiario.
L'Azione 1 costituisce aiuto di Stato ed il sostegno sarà erogato in applicazione del Regolamento CE n. 1998/2006 relativo al de minimis (GUUE L 379 del 28.12.2006).

Azione 2 Informazione
L'informazione viene realizzata attraverso i mezzi di informazione editoriale, anche mediante supporti informatici e multimediali, comprese le tecnologie ICT.
Saranno oggetto di finanziamento esclusivamente iniziative di informazione a supporto delle imprese e dei territori rurali esplicitamente riconducibili e funzionali a tipologie di intervento previste dalle misure 311, 312, 313, 321 e 323.
Le azioni d'informazione saranno finalizzate a favorire le conoscenze in materia di diversificazione verso attività non agricole, sostegno alla creazione ed allo sviluppo di imprese, incentivazione delle attività turistiche, servizi essenziali per l'economia rurale, e la tutela, la riqualificazione e la gestione del patrimonio naturale, in modo da contribuire allo sviluppo economico sostenibile dei territori rurali.
L'azione sarà attivata dalla Regione e, nelle aree Leader, dai GAL con modalità a regia diretta e/o in convenzione con procedure di evidenza pubblica ( così come indicato nella Misura 410 paragrafo 9).

BENEFICIARI
Azione 1.1: ed azione 1.3: organismi di formazione accreditati scelti esclusivamente attraverso procedure di evidenza pubblica attivate secondo la normativa vigente.
Azione 1.2: imprenditori e membri della famiglia agricola coinvolti nelle iniziative dell'asse 3 (membro della famiglia agricola, come disciplinato dal Reg. CE n. 1698/05, art. 53 e dal Reg. CE n. 1974/06, art. 35 - Imprenditori non agricoli titolari di micro imprese, così come definite dalla Raccomandazione 2003/361/CE).
Azione 2: Regione Puglia e GAL.
Si precisa che i destinatari delle azioni sono esclusivamente gli operatori economici dell'Asse III.

ENTITA' DELL'AIUTO
Intensità del contributo pubblico per disoccupati 100%.
Intensità del contributo pubblico per occupati 80%.

DOTAZIONE FINANZIARIA
Vedi PSL(Piano di Sviluppo Locale) di ogni GAL.

Letto 995 volte
Altro in questa categoria: Formazione Professionale »

Associazione riconosciuta iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Private della Regione Puglia al n.379 (D.P.R. del 10/02/2000 n. 361 art. 4)

Ultimi posts